Come affrontare le crisi ed il conflitto con i figli adolescenti

Come affrontare le crisi ed il conflitto con i figli adolescenti?

In Adolescenti, Genitori, Paure by TizianaLascia un commento

L'ingresso nell'adolescenza del figlio, spesso, provoca un certo disagio nei genitori: ecco alcuni consigli utili per affrontare al meglio questo momento.

Come affrontare le crisi ed il conflitto con i figli adolescenti

L’adolescenza è un periodo particolarmente burrascoso e ricco di cambiamenti, dove i figli si trasformano spesso da bambini educati in ragazzi ribelli e trasgressivi. Molti genitori sono spaventati dal periodo dell’adolescenza dei propri figli, poiché nella maggior parte dei casi non sono pronti ad affrontare al meglio un momento così delicato. Approcciarsi ad un figlio adolescente, soprattutto dalla personalità più ribelle, non è affatto facile per nessun genitore al mondo. Ma con dei semplici accorgimenti è possibile placare la situazione e ripristinare la serenità del nucleo famigliare.

Ecco alcuni utili consigli per affrontare al meglio questa fase della vita.

Come affrontare le crisi ed il conflitto con i figli adolescenti

L’adolescenza è una fase lunga e difficile ma passa e serve a tutti per crescere. (http://dilei.it)

Come affrontare le crisi ed il conflitto con i figli adolescenti?

Con l’arrivo dell’adolescenza i genitori si ritrovano dinanzi ad un vero e proprio mutamento. Il loro caro e docile bambino si trasforma improvvisamente in un ragazzino più distaccato, scontroso ed aggressivo. È automatico quindi che si vengano a creare situazioni conflittuali e piene di battibecchi, poiché a volte per gli adulti è davvero difficile riuscire a mantenere il proprio ruolo e il senso di autorità.
Gli adolescenti iniziano a manifestare il desiderio di libertà e di autonomia. Spesso questa necessità sfocia in atteggiamenti indisciplinati e indomabili tanto da far entrare in crisi molti genitori. Non c’è una soluzione precisa a tutto questo, ma basterà “giocare d’astuzia” e ricorrere a delle regole ben precise.

I nostri consigli.

Se il rapporto tra figli e genitori è conflittuale, la prima cosa da fare è quella di trovare il giusto equilibrio. Mamma e papà non devono mai mollare e devono continuare ad impartire la giusta disciplina, soprattutto in una fase come questa caratterizzata da un’eccessiva vulnerabilità negli adolescenti. Quindi bisogna riuscire a tenere testa senza mostrarsi eccessivamente severi. E’ come una piccola battaglia che deve essere vinta dal ruolo genitoriale. Ciò non significa essere rigidi su tutto, ma solo quando è necessario.

Come affrontare le crisi ed il conflitto con i figli adolescenti

Bisogna riuscire a tenere testa senza mostrarsi eccessivamente severi. E’ come una piccola battaglia che deve essere vinta dal ruolo genitoriale. (http://mammaoggi.it)

Quindi concedere qualche piccolo capriccio di poco conto è accettabile purché i ragazzi comprendano sempre la lezione. Questo è sicuramente l’approccio migliore per affrontare le tipiche crisi dell’età adolescenziale. Essere rigidi e permissivi in modo bilanciato permetterà al ragazzo di formare la sua personalità e quindi di crescere in base alla giusta educazione con la consapevolezza di cosa è giusto o sbagliato.

Attenzione dunque a non dire troppe volte “no”. Questo atteggiamento non farà altro che incrementare un senso di ostilità nei figli. Troppi divieti o regole potrebbero ostacolare la crescita identitaria dei ragazzi che di conseguenza non riusciranno a fare le esperienze di cui hanno bisogno per sviluppare il proprio carattere.

Come affrontare le crisi ed il conflitto con i figli adolescenti?

Un altro aspetto da tenere in considerazione è il confronto. Ogni adolescente deve essere in grado di discutere e sapersi confrontare con il mondo degli adulti se vuole ottenere qualcosa. Ma deve anche apprendere che non si può avere tutto. Di conseguenza i genitori non devono cedere a tutte le richieste. Ma devono andare incontro alle necessità dei figli proponendo magari delle soluzioni più idonee, che facciano capire al giovane che non sempre è possibile avere tutto e subito.

Come affrontare le crisi ed il conflitto con i figli adolescenti

Il confronto tra genitori e figli impone ai primi un contatto con se stessi, con la propria interiorità, spesso sconosciuta. È necessario che i figli, oltre a percepire i genitori come tali, siano in grado di riconoscere in essi delle persone. (http://www.edizionilameridiana.it)

Il dialogo è alla base di tutto ciò, parlare e riflettere tutti insieme con un pizzico di creatività è la soluzione migliore per vivere al meglio questo momento delicato e rafforzare il legame con i propri figli.
Infine, bisogna tener presente che ogni difficoltà che si manifesta durante l’adolescenza non va affatto sottovalutata poiché si tende a dare per scontato che si tratti semplicemente di una crisi momentanea tipica del periodo. Al contrario va analizzata con estrema attenzione da parte degli adulti.

Quindi è fondamentale essere sempre disponibili ad accogliere le richieste del ragazzo senza abolirle immediatamente. E se raggiunge ottimi risultati è buona norma mostrarsi riconoscenti ed orgogliosi di lui. Se invece i litigi e lo stress persistono per lunghi periodi non bisogna mai arrendersi, ma lasciar raggiungere l’autonomia ai ragazzi in maniera decisamente graduale.

T1_Generic_728x90

Leggi anche:

Tutto pronto per il rientro a scuola?

Ferragosto con bambini? Ecco i migliori parchi divertimento in Italia.

Perché crescere con gli animali fa bene ai bambini?

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine MOM - Mondo Mamma attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Come affrontare le crisi ed il conflitto con i figli adolescenti? ultima modifica: 2017-08-17T11:35:45+00:00 da Tiziana
The following two tabs change content below.

Tiziana

29 anni, un bagaglio già ricco di esperienze, ma ancora molti, molti sogni nel cassetto! I miei compagni di viaggio? Onestà, umiltà, semplicità ma soprattutto tanta voglia di vivere e di sperimentare sempre cose nuove, sia nel mondo del lavoro che nella vita in generale!

Lasciaci un tuo commento