educare all'amore

L’amore ai tempi della società malata: quale futuro scegliamo per i nostri figli?

In Adolescenti, Genitori, Impariamo, Neonati, Paure, Preadolescenza, Progressi, scuola, Vacanze e divertimento by Deborah Farinon

L'amore non si sa, lo si impara dai grandi: educazione all'amore

Non nasciamo esseri sociali, lo diventiamo. Ci trasformiamo col tempo con le esperienze, ma soprattutto con gli esempi. L’amore non è un sentimento che l’essere umano prova dal primo secondo: il bambino appena nato non ama la madre, la usa, per lui è la fonte di nutrimento e di qualcosa che lo fa sentire protetto. Ma quando si nasce non sappiamo che quelle sensazioni di benessere sono date dall’amore che un altro essere prova per noi. Questo scambio lo si apprende crescendo, lo si impara provando, sperimentandolo e soprattutto lo si impara guardando gli adulti. Non esistere essere cattivo o buono, esiste esempio giusto o sbagliato! E gli esempi siamo noi adulti: educare i figli all’amore!!!

Cattivi esempi, futili idoli e assenza di valori

amore

educare all’amore – una società degradata (http://www.diaadia.com.pa)

I recenti fatti di cronica (dalla violenza nelle discoteche, agli stupri) stanno sconvolgendo l’idea di essere umano a cui siamo abituati, ma non dobbiamo stupirci se sta accadendo tutto questo. Stiamo facendo vivere i nostri figli in un mondo fatto di idoli sbagliati, di giudizi e pregiudizi. Stiamo dando vita ad una generazione senza valori, senza la percezione di uguaglianza, ma con la paura del diverso. L’egoismo sta dilagando tra i giovani, tanto quanto tra i loro genitori: non ci rendiamo conto di chi ci sta accanto, non guardiamo mai più in là del nostro naso.

Educare all’amore

I bambini sono essere innocenti, siamo noi adulti che gli insegniamo a diventare crudeli. Se un minore commette reato, la colpa cade sul genitore (o il responsabile), perché non è stato in grado di gestire il minore e guidarlo nel cammino della vita. L’adulto ha il dovere di insegnare ad un bambino ad amare se stesso e di conseguenza l’altro.

I grandi hanno il compito di mostrare ai futuri uomini e donne come ci si relaziona, come ci si comporta con gli altri. Se negli ultimi anni la delinquenza e la violenza sono aumentate in modo così disdicevole, è proprio perché noi adulti non siamo stati bravi a fare da esempio.

Perchè educare all’amore?

amore

educare all’amore (http://www.diaadia.com.pa)

Educare all’amore significa trasmettere ai nostri figli prima di tutto il rispetto per se stessi: amarsi è il primo passo verso una vita serena. L’amore non è solo per il/la partner con cui vogliamo passare la vita. L’amore è il rispetto: un sentimento verso ciò che ci circonda e ci fa stare bene. Che sia un amico, un familiare, un animale, o una pianta non importa. Il fulcro di una società serena, di un benessere collettivo va alimentato, trasmesso. Per questo noi adulti dobbiamo lavorare per dare ai nostri figli un mondo in cui rispetto ed educazione siano alla base. Ma prima di tutto dobbiamo essere proprio noi a comportarci in modo rispettoso, a mostrare ai nostri figli che teniamo al loro futuro. Amare significa anche creare un cammino sicuro per il domani dei nostri figli. Oggi, invece, noi gli stiamo solamente creando un mondo pieno di discriminazioni e pericoli.

 

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine MOM - Mondo Mamma attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
L’amore ai tempi della società malata: quale futuro scegliamo per i nostri figli? ultima modifica: 2017-09-27T17:00:22+00:00 da Deborah Farinon
The following two tabs change content below.

Deborah Farinon

In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!